Viaggi al caldo a marzo

Viaggi al caldo a marzo articolo del giorno 24/03/2020.

Benvenuto su questa nuova guida dedicata al dove andare….oggi parleremo di vacanze al caldo a marzo quindi resta con noi sino alla fine per non perderti questo nuovo approfondimento dedicato ai viaggi !

Zone Termali con acqua calda

Se non vuoi allontanarti troppo da casa e vuoi goderti una vacanza mettendo i piedi e il corpo nell’acqua calda anche d’inverno, sicuramente gioverai dall’esperienza relax che le terme d’inverno possono garantirti.

Viaggi al caldo a marzo

Contursi Terme

Una zona termale che prevede un buon relax in terme ad acqua calda è Contrusi, rinomata zona termale con ottime strutture in cui poter trascorrere qualche giorno all’insegna del relax. Qui sotto una mappa in affiliazione con booking.com per prenotare una struttura in zona e qualche curiosità sui benefici delle terme.

Booking.com

Terme Benefici

benefici delle terme per la bellezza sono innegabili: sia che tu ti ci immerga, che le beva o che le spalmi sul viso e sul corpo sotto forma di creme, le acque termali sono un toccasana per la tua pelle. Motivo per cui sono nate linee di cosmetici termali, sempre più diffuse e apprezzate da tante donne che le scelgono per le loro virtù tutte naturali.

Caratteristica principe delle acque termali è che nascono da sorgenti incontaminate e, nel corso del loro viaggio nel sottosuolo, si arricchiscono di tanti oligoelementi naturali che le rendono preziose per la tua salute e per la tua bellezza. Come i sali minerali, che intervengono in tutti i principali processi alla base delle funzioni dell’epidermide e di cui le acque termali sono particolarmente ricche.

Ovviamente, i benefici delle terme dipendono proprio dagli elementi contenuti nelle loro acque;

I benefici delle terme per la bellezza a seconda delle acque

Le acque termali non sono tutte uguali, ma vengono classificate in base alla loro composizione chimica; a seconda dell’elemento che contengono hanno effetti diversi, perché ognuno di questi elementi, combinato con la temperatura naturale e le caratteristiche chimiche e fisiche dell’acqua, dà luogo a diverse proprietà terapeutiche.

Esistono acque termali sulfuree, carboniche, arsenicali, ferruginose, arsenicali-ferruginose, salse, salso-bromo-iodiche e radioattive (ricche di radon).

Acque salsobromoiodiche

Sono acque ricche di cloruro di sodio, bromo e iodio, elementi che garantiscono un effetto rivitalizzante e vasoprotettore.

Queste acque sono utilizzate soprattutto per la preparazione di cosmetici che contrastano inestetismi cutanei, in primis la cellulite: infatti gli elementi in esse contenuti le rendono particolarmente drenanti e quindi molto efficaci nel combattere la pelle a buccia d’arancia.

Inoltre, le acque salsobromoiodiche stimolano la cute, migliorano la funzionalità del microcircolo e difendono la pelle dall’azione dei radicali liberi.

Acque bicarbonate

Queste acque ricche di bicarbonato sono fra le più diffuse in natura e sono spesso utilizzate per la realizzazione di prodotti contro le pelli grasse o riequilbranti del ph cutaneo.

Sono anche indicate per il trattamento delle pelli sottili e aride e riescono ad alleviare rapidamente pruriti, rossori e irritazioni.

Acque sulfuree

Le acque sulfuree sono ricche di zolfo e vengono largamente utilizzate per realizzare prodotti dall’azione esfoliante e antiseborroica, adatti quindi per pelli grasse, impure o acneiche. Questo oligoelemento è in grado di stimolare e rendere più veloce la rigenerazione cellulare, assicurando luminosità alla tua pelle e facilitando contemporaneamente eventuali processi di cicatrizzazione.

L’acqua solforosa, inoltre, è particolarmente ricca di plancton termale, una vegetazione che abbonda di microrganismi come sali minerali, vitamine e sostanze azotate, che si rivelano molto efficaci per garantire alla pelle un’azione anti-age, nutriente, rivitalizzante e idratante. Se vuoi fermare le lancette del tempo che scorre, le creme a base di plancton termale sono uno dei prodotti da provare!

Condivisioni e Commenti

Paragrafo

Non dimenticarti di condividere questo articolo suoi tuoi canali social utilizzando i pulsanti alla tua sinistra (se sei da mobile, ruota lo schermo in landscape) e se ti va lasciaci un commento qui sotto, saremo lieto di leggere il tuo riscontro.

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita, lasciando i tuoi dati nel modulo a fine articolo per non perderti nessuna delle novità che sto per introdurre.

Un saluto da DOAND.

Sharing is caring!