Mare a marzo senza passaporto

Mare a marzo senza passaporto articolo del giorno 07/03/2020.

Benvenuto in questa nuova guida su DOAND dedicata al “dove andare…” oggi parleremo di mare a marzo senza passaporto quindi resta con noi sino alla fine e scopri l’approfondimento gratuito di oggi.

Nizza Frist

Il consiglio per il tuo viaggio in Costa Azzurra parte da Nizza, qui trovi un comodo aeroporto che ti permette di arrivare in pieno centro e sul lungo mare in pochissimo tempo anche grazie al servizio navetta messo a disposizione dei viaggiatori in arrivo dai vari terminal.

Booking.com

Il primo supporto per prenotare la tua vacanza in Costa Azzurra è questa mappa che trovi qui sopra in affiliazione con booking.com , potrai prenotare direttamente dal loro sito ufficiale

L’incanto della Costa Azzurra

Se sei per la prima volta in costa azzurra goditi il viaggio e stupisci i tuoi occhi con uno dei mari più azzurri che tu abbia mai visto. A seguire qualche foto e qualche curiosità su Nizza.

Mare a marzo senza passaporto

Città sospesa tra l’Italia e la Francia, Nizza è la seconda destinazione turistica francese subito dopo Parigi.

Ogni anno quattro milioni di viaggiatori di tutto il mondo visitano la capitale della Costa Azzurra, attratti dal clima, gastronomia, tradizione turistica e molte cose belle da vedere. Cominciamo dalla Promenade des Anglais, il lungomare lungo qualche chilometro che costeggia la Baia degli Angeli. Le classiche sedie blu permettono di godersi liberamente il sole per almeno 300 giorni l’anno. Ma Nizza, contrariamente alla fama, non è solo una meta per amanti dell’abbronzatura e del mare: ha due bei musei, uno con 17 tele di Marc Chagall e un altro con opere di Matisse e una Cattedrale ortodossa dedicata a San Nicola, uguale a quella di San Basilio a Mosca. Il centro cittadino e Place Massena, da vedere di sera con le strane sculture umane illuminate. La piazza segna il confine tra i vicoli della città vecchia e la Nizza ottocentesca. Da italiani, rendete omaggio a Garibaldi nell’omonima piazza. “L’eroe dei due mondi” che nacque a Nizza, combattè tutta la vita per rivedere la sua amata città tornare ad essere Italiana.

Condivisioni e Commenti

Non dimenticarti di condividere questo articolo suoi tuoi canali social utilizzando i pulsanti alla tua sinistra (se sei da mobile, ruota lo schermo in landscape) e se ti va lasciaci un commento qui sotto, saremo lieto di leggere il tuo riscontro.

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita, lasciando i tuoi dati nel modulo a fine articolo per non perderti nessuna delle novità che sto per introdurre.

Un saluto da DOAND.



Sharing is caring!